I nostri obiettivi

| I nostri obiettivi
I nostri obiettivi2018-08-27T10:02:58+00:00

Oltre all’offerta di percorsi interni al nostro territorio diocesano, 4WAYS propone anche viaggi all’esterno, in Italia e all’estero, offrendo un servizio di agenzia per le prenotazioni di soggiorno e pacchetti di viaggio per il turismo religioso, come anche di quello culturale e naturalistico.
Nella scoperta della storia, dell’arte e della tradizione dei luoghi visitati, tutti gli itinerari di 4WAYS sono caratterizzati dalla contemplazione delle bellezze naturali e dall’approfondimento della cultura e della fede legate alle comunità locali. La formula che preferiamo è questa: Vedere luoghi, osservare volti, ascoltare suoni e rumori, percepire odori e profumi, assaporare cibi e gli ottimi vini doc, calpestare la terra del luogo che si visita. Nel pellegrinaggio le suggestioni che si imprimono nel cuore, nella mente e nel corpo, si uniscono nella memoria alla bellezza dei volti e dei paesaggi che incontriamo lungo il cammino. 4WAYS offre anche la possibilità di soggiornare tutto l’anno in case e strutture di proprietà della Diocesi, sia per singole prenotazioni che per gruppi ed anche per campiscuola.
È inoltre possibile richiedere il noleggio di bus e auto con conducente, biglietteria aerea, navale e terrestre. Rimanendo sul nostro territorio, diamo uno sguardo d’insieme. La Diocesi si estende tra il confine con il Lazio a sud e est, la città di Grosseto e il Monte Amiata a nord, la Costa d’Argento e le isole del Giglio e Giannutri a ovest, racchiudendo ben 15 comuni in oltre 2.150 chilometri quadrati tra mare, collina e montagna.
Si tratta di un territorio molto vasto e molto ricco di cultura, tradizioni e luoghi incantevoli legati fin dall’inizio del Medioevo alla nobile famiglia Aldobrandeschi e poi Orsini.
Il territorio offre molte opportunità spirituali, per esempio con la presenza dei Padri Passionisti insediati sul Monte Argentario fin dalla loro fondazione ad opera di San Paolo della Croce nel 1700; il monastero carmelitano Janua Cœli a Sorano, luogo di contemplazione laddove nel 1853 apparve la Madonna Addolorata alla pastorella Veronica Nucci. Non possiamo non ricordare Sovana con la splendida Cattedrale di San Pietro, paese che ha dato i natali a Ildebrando, futuro papa Gregorio VII.
Va anche ricordata l’importanza di Pitigliano nella storia, conosciuta anche come la «Piccola Gerusalemme», città del tufo che ha visto raccolti in un’unica comunità civile e con legami indissolubili cattolici ed ebrei. Questa particolarissima caratteristica è ancora ben percepibile con la presenza del Vescovo diocesano che qui ha la sede e i vicoli che corrono all’interno del paese arroccato su uno sperone di tufo. Tra questi vicoli ancora è presente il quartiere ebraico, la bella sinagoga e il museo di cultura ebraica, gestito dall’Associazione «La Piccola Gerusalemme», la cui presidente è Elena Servi.
Tra le tante possibilità di visita citiamo come esempio Pitigliano con l’imponente Palazzo Orsini aperto al pubblico, Sorano e le colline del tufo, Sovana con la sua cattedrale romanica e il suo splendido borgo medievale, Saturnia e le terme, Santa Fiora, Piancastagnaio, Montemerano, Scansano, Talamone e il Parco dell’Uccellina, Orbetello, Porto Ercole, Porto Santo Stefano, Capalbio e Ansedonia, le isole del Giglio e di Giannutri.